Archives

Michela del Carlo

La Prof.ssa Michela del Carlo è Linguista, Docente di Lingua Inglese e Lingua Tedesca , Interprete e Traduttore per la Lingua Inglese e la Lingua Tedesca e Traduttore per la Lingua Francese. E’ stata Assistente Accademico per la Lingua Tedesca per il Progetto Audio Lingua dell’Unione Europea presso l’Università di Bologna – Alma Mater Studiorum. Promuove attivamente l’Educazione ai Diritti Umani negli istituti scolastici ed ha svolto attività di ricerca presso il Consiglio d’Europa e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, l’Unione Europea, l’ONU, le Rappresentanze Diplomatiche ed altre organizzazioni internazionali. Ha partecipato ad importanti incontri istituzionali in Italia e all’estero, tra i quali il Vertice del Consiglio Europeo (UE), il Summit ONU- Wimun presso la FAO, la Giornata per la Pace con le Nazioni Unite presso l’ONU, ed incontri istituzionali in Germania ed in Italia. E’ stata insignita di importanti riconoscimenti e onorificenze. Michela del Carlo è Presidente del Festival della Scuola ed è Presidente Provinciale dell’ Agesc Lucca (Associazione Genitori Scuole Cattoliche).E’ stata Vice-Presidente Regionale dell’Agesc Toscana. E’ Presidente e Coordinatore Nazionale del “Premio Agesc – Educazione ai Diritti Umani” ed è Membro del “Tavolo Prefettizio di Lavoro Permanente sull’Educazione” presso la Prefettura. E’ Membro della Commissione Vita del “Forum Nazionale delle Associazioni Familiari”. E’ Membro Regionale del Forags (Forum Regionale delle Associazioni dei Genitori nella Scuola) ed è Membro Provinciale del Fopags (Forum Provinciale delle Associazioni dei Genitori nella Scuola), organismi istituzionali del Ministero dell’Istruzione (Miur), istituiti presso l’ Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e l’Ufficio Scolastico Territoriale. Michela del Carlo ha moderato ,curato ed ha partecipato in qualità di relatore a numerosi convegni nazionali ed internazionali in ambit

Luca Ceccotti

Sono nato e vivo tutt’ora nell’ambito della Toscana nord-occidentale, figlio di famiglia modesta in termini di censo ma ambiziosa e attrezzata quanto giusto e opportuno in termini culturali: dai miei genitori ho sempre percepito chiaramente che ogni avere che davvero sia un valore si trova nella dimensione dell’essere… Questo bel concetto non mi è mai stato, per fortuna, “predicato” ma solo… mostrato. Compio il mio curriculum studiorum con zoppicante onore, almeno fino ad un certo punto. In pratica per lunghi anni studio (o meglio seguo durante le lezioni) solo quel che mi appassiona in ragione dell’argomento e/o del docente che me lo propone; risultato scontato è la produzione di pagelle assurde e spiazzanti nelle quali in pratica non compare alcun voto tra il 4 e il 7 ma si va direttamente dal 2 o 3 (regalati) all’8 e oltre. Questa mia anarchia, frutto di dubbio genio e sicura sregolatezza, trovò il suo inevitabile sbocco quando, a causa di ovvie e conseguenti “bocciature” scolastiche, interruppi gli studi e, diciassettenne, impattai con il duro lavoro di fabbrica in una tintoria di fiori secchi. Qualcosa (chissà cosa…) mi spinse a ritornare allo studio e da allora cominciai a mietere successi, nel senso che sono comparsi i 6/7 nelle discipline che non mi piacevano ( o i cui docenti non mi intrigavano) e si sono mantenuti i voti alti nelle altre: siamo al 1974. Concluso (ovviamente in ritardo) il quinquennio delle superiori – istituto magistrale + quinto anno per accedere a qualunque facoltà – girovagai qualche tempo tra scienze politiche e fisica, tanto per rimarcare la mia scarsa docilità all’inquadramento in un settore specialistico delle scienze, umane e non…fino alla conquista del posto fisso come insegnante elementare. L’arrivo dello stipendio sicuro, mescolato con l’infine inevitabile corvee del servizio militare, concorsero in modo decisivo a disincentivarmi alla prosecuzione degli studi, senza essere ri

Silvia Barbara Gori

Dal 2007 Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo Forte dei Marmi, ho iniziato la mia carriera professionale in ambito scolastico, come docente di scuola primaria, vincitrice di concorso, nel 1983. Mi sono laureata nel 2002 in Scienze dell’Educazione (indirizzo: esperto nei processi della formazione) presso l'Università degli Studi di Firenze e subito dopo ho conseguito il Master di II livello in “Dirigenza dei servizi culturali, socio-educativi e scolastici”: giusto in tempo per affrontare e superare il concorso da Dirigente Scolastico. La passione per l'insegnamento e la conoscenza mi ha portato a seguire diversi percorsi di studio tra cui il corso di specializzazione in “Cultore in campo autobiografico” della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari ', numerosi corsi di aggiornamento e seminari. Ho seguito, in collaborazione con la Croce Verde di Viareggio, progetti legati all'ambito sociale e di volontariato. Ho pubblicato, insieme ad un gruppo di colleghe, il volume “Musiké. Il suono tra arte ed educazione. Esperienze di musicoterapia preventiva nella scuola elementare” (1999, Marco del Bucchia Editore): quasi il resoconto di una significativa esperienza didattica e formativa relativa alla globalità dei linguaggi.

Emanuela Benvenuti

Emanuela Benvenuti, laureata in Scienze Biologiche presso l’Universtà di Pisa e dioplomata in scienze Teologiche, è docente di Religione Cattolica presso l’ISI Carrara-Nottolini-Busdraghi, dove riveste anche il ruolo di Vicario del Dirigente. Giornalista pubblicista collabora dal 1987 con ilQuotidiano La Nazione oltre ad essere addetto stampa e comunicazione dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Lucca, dove riveste anche il ruolo di Direttore Responsabile della Rivista bimestrale Lucca Medica. E’ stata direttore responsabile di altre pubblicazioni tra le quali TuscanyUnlimitedMagazine. Nel 2007 ha conseguito il diploma di “Counselor nelle relazioni di aiuto” presso la Scuola di Psicoterapia Comparata di Firenze. Emanuela Benvenuti dal 2004 è formatore, Accreditato dal MIUR, come soggetto qualificato per la formazione del personale della scuola di ogni ordine e grado, e segretario provinciale del sindacato Snadir.  

Paola Paoli

Paola Paoli, laureata in lettere moderne, presso l'Università di Pisa, ha conseguito il Magistero in scienze religiose presso l'istituto Nicolò V la Spezia, è funzione strumentale di "educazione alla salute" e insegnante presso l'Istituto Fermi di Lucca.

Maria Luisa Beconcini

MARIA LUISA BECONCINI E' nata a Lucca nel 1953. Nel 1977 ha conseguito la laurea con lode in Ingegneria civile, indirizzo Strutture, all'Università di Pisa. Dal 1981 è docente presso l'Università di Pisa, attualmente al Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale. Dal 1996 al 2004, è stata Responsabile del settore prove speciali su strutture e Responsabile della Qualità del Laboratorio Ufficiale per le Esperienze sui Materiali da Costruzione annesso al Dipartimento di Ingegneria Strutturale dell’Università di Pisa. E' Professore aggregato di "Consolidamento delle costruzioni" per il corso di laurea magistrale in Ingegneria edile e delle costruzioni civili. E' Professore aggregato di "Costruzioni in zona sismica" per il corso di laurea quinquennale in Ingegneria edile-Architettura. Ha svolto attività di ricerca prevalentemente nel campo della dinamica delle costruzioni, dell'ingegneria sismica, degli edifici in muratura e delle costruzioni esistenti. Si è dedicata a studi sperimentali sia in laboratorio su materiali e strutture innovativi, sia in situ su costruzioni esistenti. Attualmente si occupa di indagini di vulnerabilità sismica degli edifici strategici e rilevanti e del monitoraggio e manutenzione delle infrastrutture.